Piccola guida ai Nobraino

La band romagnola salirà sul palco della sesta edizione del Maremoto festival nella serata dedicata al rock indipendente, sabato 28 Luglio. Occasione per i Nobraino di presentare il loro ultimo lavoro in studio, Disco d’oro, uscito quest’anno: un lavoro che rimane nel sentiero musicale tracciato col precedente No USA! No UK!.
La proposta del gruppo di Riccione è quella di un rock energico e grezzo mescolato a citazioni dal cantautorato italiano e dal pop anni ’60, a fare da sfondo all’irriverenza e il sarcasmo dei testi firmati da Lorenzo Kruger, voce ed anima della band e delle esibizioni live.
E proprio gli spettacoli dal vivo sono il marchio di fabbrica dei Nobraino: live teatrali, esagerati e demenziali, che oscillano tra il combat rock ed il romanticismo da spiaggia, in cui la figura di Kruger funge da catalizzatore.
Una dimensione, quella dal vivo”, che ha conquistato via via un numero sempre crescente di appassionati e che ha condotto la band al successo nazionale e alla ribalta televisiva (dalla partecipazione alla trasmissione di Serena Dandini, Parla con me, fino alla presenza sul palco del concerto del Primo Maggio di quest’anno).
Il quartetto, nella canonica formazione voce (Lorenzo Kruger), chitarra (Nestor Fabbri), basso (Bartok) e batteria (Vix) – con il trombettista David Jr. Barbatosta turnista e, come definito dallo stesso Kruger, “Aspirante Nobraino” – inizia nel 2006 con la pubblicazione di The Best Of: titolo che, per un album d’esordio, manifesta sin da subito la vena sarcastica e scanzonata del gruppo.
Dopo l’uscita di Live al Vidia Club nel 2007, è con il terzo episodio della produzione dei Nobraino, l’acclamato No USA! No UK! (2010), che i romagnoli raggiungono l’attenzione del grande pubblico: grazie alla collaborazione di Giorgio Canali (già produttore, in passato, di Verdena e Luci della centrale elettrica), l’album esalta l’indole slacker della band unita a testi che non faticano a ricordare tanto Buscaglione quanto la canzone d’autore italiana.

E nell’ultimo lavoro in studio, Disco d’oro, le sfumature cantautorali emergono ulteriormente: il folk rock sporco e slabbrato tipico della band lascia maggiore spazio agli echi di Conte e soprattutto di De Andrè.

L’appuntamento con i Nobraino è quindi per sabato 28 Luglio all’Area Ex Galoppatoio (apertura affidata ai senigagliesi Chewingum), nella terza serata del Maremoto Festival.

Seguici su Twitter

  • ...loading...

Seguici su Facebook

Realizzato col contributo di...

© Mare del Piceno
Tutti i diritti riservati