Dall’Adriatico ai Pirenei, Nibali conquista anche il Tour

il-tour-de-france-2014-e-di-vincenzo-nibali-l-bznkae-785716865Mancava solo il Tour de France, a Vincenzo Nibali, per completare il trittico delle grandi competizioni. Il ciclista messinese, già vittorioso alla Vuelta di Spagna nel 2010, e al Giro d’Italia lo scorso anno, diventa il sesto corridore nella storia ad aggiudicarsi la Tripla Corona, ovvero la vittoria di almeno un’edizione di tutti e tre i Grandi Giri.
Avevamo già parlato di lui, qui e qui, in occasione della Tirreno-Adriatico, vinta da Nibali nel 2012 e bissata l’anno successivo.

Un antipasto di vittorie che sono state preludio per ben più grandi successi.
E così la passerella finale di sabato 26 luglio, a Parigi, ha visto entrare definitivamente il campione nostrano nella storia del ciclismo.
Prima di lui, solo in cinque erano riusciti nella triplice impresa: Jacques Anquetil, Felice Gimondi, unico altro italiano, il mostro sacro Eddy MerckxBernard Hinault e, per ultimo, Alberto Contador. Lo spagnolo, suo grande rivale, è stato l’ultimo a completare la tripletta, nel 2008.
Poi è arrivato lo Squalo di Messina.

INSTAMAREMOTO, il challenge per occhi e per orecchie

Eccoci quasi arrivati all’ottava edizione del Maremoto Festival, l’evento dedicato alla musica e alle arti visive organizzato dalla cooperativa Occhio Per Orecchio con il contributo del Comune di San Benedetto del Tronto.
La manifestazione ospiterà i gruppi più in vista nella scena musicale italiana, tra cui   ALMAMEGRETTA, CALIBRO35, TRAIN TO ROOTS, THE CYBORGS.

Maremoto_2014_SanBenedettodeltronto

La novità di quest’anno è #INSTAMAREMOTO, un challenge su Instagram “per occhi e per orecchie”. Immortalate uno o più momenti dell’evento e postate gli scatti sul social network con l’hashtag #Maremoto2014.
Organizzato in collaborazione con @IgersPiceni, @gotourism, @picenopass e @maredelpiceno, il concorso si terrà da giovedì 24 a domenica 27 luglio nell’area ex galoppatoio, a San Benedetto del Tronto.

Una giuria composta da rappresentanti dei partners selezionerà gli scatti migliori e premierà i primi quattro:

1° CLASSIFICATO: un biglietto per il concerto degli Afterhours che si terrà domenica 10 agosto a Centobuchi di Monteprandone in occasione di “CosePop 2014”;

2° CLASSIFICATO: un dvd di “Conquiste”, documentario sulla musica Indie Italiana e una maglietta del Maremoto2014;

3° CLASSIFICATO: un dvd di “Conquiste”, documentario sulla musica Indie Italiana;

4° CLASSIFICATO: una maglietta del Maremoto2014. Da mercoledì 30 luglio i vincitori potranno telefonare al333.5099339 per ritirare i premi.

Per saperne di più sul challenge e sul programma del festival: www.maremotofestival.it; twitter  @maremotofest; Facebook pagina “Opero Events” o “Maremoto Festival”.

 

 

Chi ha vinto il challenge per #sculturaviva18?

La diciottesima edizione di Scultura Viva è finita circa una settimana fa e le nuove opere, sculure e murales, arricchiscono il Museo d’Arte sul Mare del Molo Sud del porto di San Benedetto del Tronto.
Domani, in occasione di Marche in Blu, la festa dedicata a tutte le località Bandiera Blu delle Marche verranno consegnati i premi ai vincitori del challenge #sculturaviva18 che avevamo lanciato insieme a @cittasbt, @IgersPiceni, @gotourism e @picenopass.

Il primo premio va a @dodi1719 (cena di pesce per due persone al ristorante “Il Pescatore” di San Benedetto del Tronto)

il secondo premio va a @samy_tito (cena di carne per due persone al ristorante “Kontatto” di Pagliare del Tronto)

terzo premio a @lorianacap (buono per due persone in un centro benessere offerto dalla “Stemar Viaggi”)

quarto premio a @la_mia_san_beach (buono spesa presso il supermercato “Conad” di p.zza Tortora a San Benedetto del Tronto).

Nella notte tra sabato 21 e domenica 22 giugno, a partire dalle 0,30 al molo sud si terrà “A.MAM.I di notte” una visita guidata in notturna del MAM – Museo d’Arte sul Mare, ci saranno anche i vincitori del challenge, per una premiazione sotto le stelle.

Questo è il programma completo di Marche in Blu

Ore 8.30 – Lungomare Sud e Sentina
Alla scoperta della Sentina: Pedalata guidata nella Riserva Naturale (Partenza Piazza D’Acquisto)
In collaborazione con Riserva Naturale della Sentina

Ore 10.30 – Lega Navale Italiana – conc. 45/bis
Donne in canoa nel blu
Escursione in canoa
In collaborazione con Lega Navale Italiana San Benedetto

Ore 10.30 – Circolo Nautico Ragn’a Vela
Estate al mare Letture animate per bambini
A cura della Biblioteca Comunale Multimediale “G. Lesca”

Ore 11.00 – Banchina Malfizia – Area portuale
EcoBlu
Varo del peschereccio riconvertito per monitoraggio ambientale e visite turistiche Eco1 Progetto Ecosee/a

Ore 15.30 – Beach Arena Aquilonando nel Blu
Laboratorio per la costruzione di aquiloni e volo dimostrativo
In collaborazione con Associazione Twister Team

Ore 17.00 – Polo Museale del Mare – Sez. Museo Ittico
Mare Nostrum E
scursione subacquea multimediale tridimensionale nella sala ImmerSea
Laboratori didattici alla scoperta degli acquari (prenotazione obbligatoria 393.8925708)
In collaborazione con Coop. Oikos

Ore 21 – Viale S. Moretti S…Bandiera Blu
Esibizione degli Sbandieratori della Quintana di Ascoli Piceno
In collaborazione con Sestriere Porta Romana

Ore 21.30 – Rotonda Giorgini Sventola Bandiera Blu
Cerimonia di consegna della Bandiera Blu Fee 2014
A seguire SEA BLU CONCERT FRÖSCHL HALL BRASS BAND Concerto per soli ottoni – Trombone solista Lito Fontana
A cura di Istituto musicale “A. Vivaldi”

Ore 00.00 – Lungomare 4 km di Blu
Torta Bandiera Blu offerta ai turisti in tutti gli stabilimenti balneari

Ore 00.30 – Molo Sud aMAMi di notte
Visita guidata in notturna del M.A.M. – Museo d’Arte sul Mare
Premiazione Instachallenge #sculturaviva18
In collaborazione con Associazione L’AltrArte

Ore 05.00 – Piazzale Pinguino – Darsena turistica
L’alba coi delfini, aspettando Anghiò
Uscita in mare incontro al sole che sorge (Prenotazione obbligatoria 0735-595088)
In collaborazione con Tuber Comunication

Ore 05.00 – Molo sud – monumento al gabbiano Jonathan
Saluto al Sole
Omaggio alla nascita del nuovo giorno con letture e musica
In collaborazione con Laboratorio teatrale Re Nudo e Istituto musicale “A. Vivaldi”

Per info ufficiostampa@comunesbt.it

Festeggiamo! Scultura Viva compie 18 anni

Dal 7 al 14 giugno prossimi si terrà, lungo il Molo Sud del porto di San Benedetto del Tronto la diciottesima edizione di Scultura Viva, il simposio d’arte organizzato dall’Associazione l’altrArte in collaborazione con il Comune, l’Associazione Albergatori Riviera delle Palme, la ditta Europneumatica e altre aziende del territorio.

Nell’arco di diciotto anni sono state realizzate ben 145 opere d’arte, delle quali 135 sculture con il travertino degli scogli e 10 pitture murali, che costituiscono il Museo di Arte sul Mare.

E allora quest’anno si festeggia, con un contest su Instagram: insieme a @cittasbt@IgersPiceni, @gotourism e @picenopass  vi invitiamo ad usare il tag #sculturaviva18 per partecipare al challenge dedicato all’edizione 2014 e #seablutour per celebrare “Marche in Blu” la festa della Bandiera Blu che si terrà sabato 21 giugno in tutte le 17 località costiere delle Marche che hanno ottenuto il vessillo di qualità ambientale.

Da sabato 31 maggio fino a mercoledì 18 giugno godetevi una bella passeggiata al molo sud di San Benedetto del Tronto e taggate i vostri scatti con #sculturaviva18 e #seablutour 😉

Una giuria composta da rappresentanti dei partners dell’evento selezioneranno gli scatti migliori che si aggiudicheranno i seguenti premi: 1° CLASSIFICATO: cena di pesce per due persone al ristorante “Il Pescatore” di San Benedetto del Tronto offerta dall’Associazione Piceno Turismo (APT), 2° CLASSIFICATO: cena di carne per due persone al ristorante “Kontatto” di Pagliare del Tronto, 3° CLASSIFICATO: buono per due persone in un centro benessere offerto dalla “Stemar Viaggi”, 4° CLASSIFICATO: buono spesa presso il supermercato “Conad” di p.zza Tortora a San Benedetto del Tronto. I vincitori potranno ritirare i premi nella notte tra sabato 21 e domenica 22 giugno quando a partire dalle 0,30 al molo sud si terrà “A.MAM.I di notte” una visita guidata in notturna del MAM – Museo d’Arte sul Mare, una delle tante iniziative inserite nel ricco programma di “Marche in blu”.

Maggiori info sul challenge sul sito del Museo di Arte sul Mare.

Buon divertimento!

#sculturaviva18 #seablutour #mam #igersitalia #igersmarche #igerspiceni #gotourism #maredelpiceno #picenopass #marcheinblu #destinazionemarche

Juttenìzie

Il foto-racconto di “Juttenìzie – Ghiottonerie nel Borgo”, il tour eno-gastronomico itinerante che coinvolge i vicoli e le attività del Paese Alto di Grottammare nelle prime tre domeniche di settembre (1, 8 e 15).

Una volta giunto in fondo alla pagina, clicca “read next page” per vedere tutte le foto.

 

Grottammare Alta, una juttenìzia

Assaporare atmosfera, cultura e tradizioni. Una cena itinerante per vivere il Borgo di Grottammare guidati da delizie e ghiottonerie. Un itinerario di gusto e paesaggio, profumo e musica, per una grande festa gourmande: questa l’introduzione a Juttenìzie, il nuovo percorso di degustazione che, con i suoi sapori, gli echi di tango argentino e le opere d’arte disseminate qua e là, attraverserà e coinvolgerà nelle tre domeniche di settembre i vicoli del vecchio incasato di Grottammare.
Quello di domenica scorsa è stato il debutto ufficiale, un ouverture coi fiocchi visti i risultati: oltre 700 partecipanti e l’entusiasmo e la voglia di far meglio da parte di esercenti e cittadini in vista degli appuntamenti dell’8 e del 15 settembre. L’iniziativa, nata dal focolaio culturale dell’associazione “Paese Alto”, ha colto al volo l’intraprendenza dei due giovani titolari della Salsamenteria San Giovanni, che ad inizio giugno hanno buttato lì l’idea di riunirsi ed organizzare quello che vuole essere un vero e proprio plauso alla bellezza del borgo, per loro fonte quotidiana di lavoro e meraviglia.
Ma addentriamoci nei vicoli dell’incasato, ed andiamo a scoprire il tragitto della manifestazione e le sorprese che ci riserva.

Percorso Juttenìzie Grottammare Alta
Il preludio alla prima tappa di Juttenizie è il Ghiotto Point, ovvero la biglietteria, situata ai piedi della pizzeria Papa Sisto e all’imbocco di Via San Giovanni. E da qui, accompagnati dalla musica del territorio organizzata dal B&B Villa Fiorita, procediamo con il calice di vino che ci hanno consegnato all’ingresso e che ci riempiranno ad ogni tappa. A far da contorno alle specialità infatti, lo ricordiamo, non mancano arte e musica: musei e chiese aperte per l’occasione (basti citare il Museo del Tarpato, il Teatro dell’Arancio e il Museo Comunale Pericle Fazzini), mentre sulle note suadenti del tango ballerini professionisti si esibiscono negli scorci più suggestivi del paese.

ristorante pizzeria Papa Sisto - Grottammare

La I vera tappa è proprio il ristorante pizzeria Papa Sisto, che ci spalanca metaforicamente le porte al percorso grottammarese. Qui gustiamo, a farci da antipasto, fritti misti abbinati ad un calice di Falerio Bio “Terra Fageto”.

Salsamenteria San Giovanni Grottammare Alta

 

 

II tappa: Salsamenteria San Giovanni. Esaltatasi in questa prima edizione per grande senso di ospitalità, assistenza e cura metodica da parte dei gestori, la pizzicheria ci delizia il palato con:
Norcinerie
Passerina Poderi Capecci San Savino
Dall’omonima piazzetta della Salsamenteria continuiamo verso Piazza Peretti, cuore del borgo antico in cui si affacciano gli edifici cardine della vita del paese: l’antico municipio, il teatro, con le sue logge, e sulla destra la Chiesa di San Giovanni.

999610_229509743870027_1887625628_n

Terza tappa, siamo al Monfleurie Bar a Vino, per uno sfizioso appetizer composto da focaccia e formaggi con marmellata, il tutto bagnato da un buon calice di Cerasuolo Villa Medoro. Siamo quasi giunti a metà percorso con l’appetito ancor più stuzzicato e il palato che comincia gradualmente a soddisfarsi. Sostiamo solo un attimo fra il terzo e il quarto punto di ristoro per ammirare l’esposizione di due giovani architetti, uno di Grottammare e l’altro pugliese.

Per la IV tappa basta girare le spalle, ci troviamo davanti all’Osteria dell’Arancio che spadella per noi i maccheroncini di campofilone e ci offre un delizioso Rosa Rosae “Torre dei Beati”. Scendendo di qualche passo dall’Osteria in direzione mare, incontriamo la flower designer Laura Acciarri, titolare di un laboratorio di decorazioni floreali, una delle storiche botteghe artigiane che imperlano il centro storico. Arriviamo così agli altri maestri artigiani, i ceramisti di Argyla, attività premiata con il logo “Marche eccellenza artigiana”. Quest’officina, bellissima da visitare d’estate con il clima gradevole, lavora con volontà e passione anche nella solitudine del borgo e durante il freddo della stagione invernale.

1235930_231572363663765_1286719980_n

Scendiamo verso la terrazza panoramica del Borgo Antico, V tappa, che ci propone come secondo degli spiedini di pollo fritti all’anice verde di Castignano e un calice di Rosso Piceno Superiore Velenosi.

1186980_229840430503625_2001052222_n

Ma i secondi non sono mica finiti qui. Percorrendo le mura strette del vecchio incasato, arriviamo alla Vineria M481, nostra VI tappa. La vineria è situata davanti a quelli che in passato erano i pubblici lavatoi (un tempo utilizzati anche per la lavorazione della canapa ed oggi delle suggestive cavernette davanti cui è possibile cenare) e basta alzare di poco gli occhi per ammirare la Chiesa di Santa Lucia, l’edificio voluto da Papa Sisto V e costruito nell’ultimo decennio del 1500.
La proposta culinaria del M481 è un arrosto di maiale con verdurine al forno e un altro rosso piceno, stavolta un Bio Rosso Bello de Le Cagnette.

1240091_228820283938973_335827685_n

1239964_229433813877620_525816181_nPer la settima ed ultima tappa di Juttenìzie si approda al Frangipane Casual Restaurant, un connubio di minimalismo ed eleganza dentro il quale assaporiamo un delicato dolce al cucchiaino accompagnato da caffè e Dulcesco Line Art “Tenute del Borgo”. Il percorso finisce qui: se vogliamo ci avviamo verso l’uscita, se invece gradiamo temporeggiare ancora un po’ nel paese possiamo costeggiare il basso delle mura per ammirare la villa di Pericle Fazzini, poi la Chiesa di Sant’Agostino per risalire, infine, e ripetere il percorso di andata al contrario.

 

Il prossimo appuntamento di Juttenìzie proporrà lo stesso menu – queste le parole di Giuseppe Rivosecchi, titolare della Vineria M481 e presidente dell’associazione Paese Alto – e dedicherà una maggiore attenzione alle piccole pecche riscontrate domenica scorsa, quali, ad esempio, la fila all’ingresso.
Si ringraziano per la collaborazione i B&B Villa Paola, Villa Fiorita, Casa Pazzi e Tre finestre sul mare.
Per maggiori informazioni: Pagina Facebook di Juttenìzie
*Non è prevista la prenotazione, ma è possibile acquistare le prevendite presso la Vineria M481 (Via Santa Lucia, 14 – tel. 328 8191162  o  339 4047601) o recarsi direttamente al Ghiotto Point durante le giornate dell’evento.

Le pesche dolci di Acquaviva Picena

Acquaviva Picena, caratteristico borgo situato sulla collina alle spalle di San Benedetto del Tronto, è celebre per il suo artigianato locale (basti pensare alle pagliarole) e per l’enogastronomia: oltre alla produzione di olio e vino, tra cui il Rosso Piceno Superiore ed il bianco Falerio dei Colli Ascolani, troviamo infatti salami, lonze, fegatini con le uova, le pappardelle alla papera e tante altre specialità da poter gustare o negli agriturismi disseminati nel suo territorio, o nei ristoranti del centro storico.
Per i palati più golosi, la tradizione acquavivana propone dolci come gli spumini, i crostini alle mandorle e le famose “pesche dolci”, ovvero paste frolle con ripieno di cioccolata e bagnate di alchermes, liquore che conferisce loro quel caratteristico colore rosato. Ed è delle pesche che oggi vi parliamo.

pesche-dolci-acquaviva-picena

Gli ingredienti:

  • 3 uova
  • 150 gr. di zucchero
  • 150 gr. di burro
  • 1/2 bicchiere di latte
  • scorza di limone grattuggiato
  • 1 bustina di lievito
  • farina q.b. (circa 6/700 gr., a seconda del grado di fragranza desiderato)
  • Nutella
  • Alchermes

Il procedimento: 

– Disponete in un’ampia ciotola la farina, lo zucchero,il lievito e la vanillina, con al centro il burro tagliato a tocchetti, le uova e la buccia di limone grattugiata.

– Impastare il tutto ed aggiungere il latte fino ad ottenere una massa abbastanza morbida

– Formare con l’impasto tante palline grandi, ad occhio, come una noce. Adagiatele su una teglia da forno ben distanziate l’una dall’altra e infornatele per 15/20 minuti a 180° (il forno deve essere già preriscaldato)

– Una volta terminata la cottura, spalmate sulla parte di piatta di ogni semisfera la cioccolata. Coprite con un’altra semisfera e fate aderire

– Preparate una ciotola con l’alchermes e un piattino con lo zucchero. Immergete prima la peschetta nell’uno e poi rotolatela nel piattino per zuccherarla

– Mettete le pesche in frigorifero per un’ora… e poi saranno pronte da gustare!

 

La video-ricetta:

Food Lover 2013

Food Lover 2013 è la raccolta di tutte le foto scattate a pranzo, a cena, durante un aperitivo, in spiaggia, a casa e in ogni angolo della Riviera delle Palme. Parola d’ordine: cibo!
Clicca in basso su “see on Pinterest” per vedere tutte le immagini: