La riserva naturale della Sentina

La Sentina è l’area naturale protetta situata alla foce del fiume Tronto, a Porto D’Ascoli. La riserva, gestita dal Comune di San Benedetto del Tronto che ne amministra l’intero territorio, costituisce  l’unica testimonianza di ambiente palustre litoraneo della regione Marche. L’area deve il suo nome proprio al fatto di essere la naturale cassa di espansione del Tronto, che qui sfocia. Gli stagni e laghi di cui abbiamo testimonianza e che con il tempo si sono prosciugati, sono stati ripristinati tramite interventi ambientali negli ultimi anni.
Il fiume Tronto, che oggi segna il confine tra Marche e Abruzzo, un tempo non divideva bensì univa i due territori: ce lo dimostrano documenti storici e archeologici come il ritrovamento di strutture di epoca romana, molto probabilmente appartenenti all’antica città di Truentum, e i documenti inerenti gli scambi commerciali tra le popolazioni autoctone del XIV e XIII sec. a.c. e i Micenei.

L’assenza di tracce di urbanizzazione, i 178 ettari preservati dalla cementificazione, le particolarità della fauna e della flora fanno della Sentina un’area di grande rilevanza a livello biologico e aviofaunistico.
L’unico edificio presente è la cosiddetta Torre del porto, costruzione risalente al 1543 che fungeva da torre per l’avvistamento di pirati, anch’esso recentemente ristrutturato.
Nonostante le dimensioni relativamente ridotte, nell’area trovano terreno fertile oltre 400 specie vegetali, disseminate tra dune, retrodune, zone umide costiere e praterie salate.

beccaccia_di_mare_marini_gOltre alla flora, la riserva è peculiare anche per la sua fauna: qui si fermano infatti gli uccelli migratori che dal Gargano sono diretti alle zone umide romagnole, in particolare la foce del fiume Po. Più di 180 specie di volatili sorvolano e sostano alla Sentina, che di recente è stata classificata come Important Bird Area (IBA) dall’associazione BirdLife International. L’area è inoltre Zona di Protezione Speciale (ZPS) del progetto Natura 2000 e Sito di Interesse Comunitario (SIC).Grazie alla sua posizione strategica, nella Riserva sono presenti anche dei percorsi ciclopedonali, inseriti all’interno del più grande progetto della Ciclovia Adriatica, la lunghissima pista ciclabile, in parte già realizzata, che in futuro collegherà Ravenna a Santa Maria di Leuca.

 

“In volo sulla Sentina”:

Sito web ufficiale della Riserva: http://www.riservasentina.it/cms/
Info al 0735 794278/279 –  info@riservasentina.it

Seguici su Twitter

  • ...loading...

Seguici su Facebook

Realizzato col contributo di...

© Mare del Piceno
Tutti i diritti riservati